Datazione Storica

Il vecchio edificio rurale sembra essere stato il quartier generale del registro comunale di Montorio. Dall'adiacente torre rurale è ancora possibile ammirare una vista a 360 ° della tenuta.

1450

Nasce il Bisnonno Luigi

Il bisnonno Luigi, nato nel 1828, ha dato il nome all'attuale vignaiolo. Generazioni e generazioni di agricoltori e produttori di vino che hanno passato la testimonianza dall'epoca romana fino ad oggi.

1828

Anno di nascita di papà Pietro

Pietro, ottimo enologo e padre, con Irma, di 8 figli: Giuseppe, Palma, Giovanni, Angelo, Luigi, Maria, Rosa e Gabriella.
Il primo dedicato all'agricoltura e poi alle varie attività che li hanno accompagnati nella vita. Luigi ha sempre sentito un forte richiamo alla viticoltura, che lo ha portato ad essere l'enologo che è oggi.

1859

La nascita dei Vigneti

Padre Pietro piantò la sua prima vite e iniziò la produzione di vino di qualità nella famiglia Menegolli. L'amore e la passione di Pietro per i campi e l'agricoltura prepararono Luigi a diventare un enologo in Valpantena.

1913

Luigi Menegolli

Oggi enologo in Valpantena. Con la moglie Flavia ei figli Dario ed Elsa, porta avanti questa grande passione dedicandosi alla tenuta e producendo vini Valpolicella di alta qualità.

1937

Nascita della Cantina

Inizia un lungo percorso di ristrutturazione della cantina, attuale sede della tenuta, con la creazione di una barricaia profonda 12 metri e la valorizzazione dei portici e della casa padronale.

2003

Guinness World Record

10 anni dopo la famiglia Menegolli vince il Guinness World Records per la più grande botte di vino del mondo. Il capolavoro di alto livello, è stato costruito interamente in Italia, si erge al centro della cantina di invecchiamento e contiene 42.909 litri di vino Amarone della Valpolicella.

2013

Possa il piacere di questa valle rapire anche la tua mente e la tua anima. FAMIGLIA MENEGOLLI